La colomba e il rospo

“Incuriosita de sapé che c’era
una Colomba scese in un pantano,
s’inzaccherò le penne e bonasera.
Un Rospo disse: – Commarella mia,
vedo che, pure te, caschi ner fango…
– Però nun ce rimango… –
rispose la Colomba. E volò via”.

(Carlo Alberto Salustri detto Trilussa).

Anche la colomba, simbolo di pace e purezza, ha avuto un momento di smarrimento.
Il rospo, invidioso dell’azzurro che c’è in lei, subito la prende in giro perché è ora al suo stesso livello… “Ma non ci rimango” è la pronta risposta della colomba, che si riprende dal turbamento e vola via.

Ci sono persone che sanno volare alto nei cieli della vita, ma che possono avere, pure loro, un momento di disorientamento. Ma hanno una dote e devono sapere usarla. A loro basta spiegare nuovamente le ali per lasciarsi alle spalle le voci maligne e abbandonare il rospo dove merita di stare… nel fango.

Condividi questo articolo...

LinkedIn
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email