L’Uomo e le sue facce

Ogni medaglia ha due facce. Così, purtroppo, pure l’uomo.

Sottopongo alla Vostra attenzione una medaglia virtuale formata da due immagini.
Da una parte i valorosi Vigili del Fuoco siciliani che stanno cercando, a rischio della vita, di spegnere le fiamme che stanno rendendo la Trinacria un girone infernale.
Dall’altra, invece, il piromane calabrese (che si deve vergognare di esserlo, calabrese e piromane) che ha appiccato il fuoco ad una macchia boschiva del bel paese di Curinga.

Ripeto, due facce della stessa medaglia, da una parte la raffigurazione della qualità esemplari dell’uomo (intelligenza, serietà, impegno, coraggio, dedizione verso l’altro), dall’altra, invece, l’esposizione di ciò che un uomo non deve essere (stupido, selvatico, criminale, distruttore dell’ambiente e dunque negazionista della sua stessa natura di prodotto della natura).

La prima faccia merita di ricevere la gratitudine ed è fonte viva di spirito di emulazione, la seconda, invece, unicamente un pieno ed irreversibile disprezzo.

Condividi questo articolo...

LinkedIn
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email