“Non nisi in obscura sidera nocte micant”

Aveva ragione San Benedetto da Norcia, è proprio quando la notte è più scura che si vedono brillare le stelle. Basta alzare gli occhi al cielo e il firmamento ci appare in tutto il suo formidabile e infinito fulgore.

Quando proviamo angoscia, quando ci pare di esserci smarriti e di non trovare più la via, quando pensiamo di essere soverchiati da forze così potenti da sembrare imbattibili, quando pensiamo di essere ormai perduti, quando sentiamo che la carne è flagellata dal morbo e lo spirito morso dal dolore, quando il nostro sentimento, qualunque sia la sua natura, conosce solo la pena e non il balsamo nutriente della felicità, ricordiamoci delle parole di San Benedetto e alziamo gli occhi al cielo.

Peró guardiamo la volta celeste anche con il cuore, poichè solo così potremo vedere ció che è invisibile agli occhi e dunque, come d’un tratto, capiremo che anche nella notte più buia esiste certamente una stella che ci indica la via, che ci culla, che ci rasserena, che ci ascolta, ci parla e ci fa comprendere la verità, che non ci chiede niente ma vuole solo illuminare di gioia la nostra vita e infonderci speranza e amore nel domani.

Condividi questo articolo...

LinkedIn
Facebook
Twitter
WhatsApp
Email